Nello spezzare il pane e nelle preghiere (Atti 2,42)
Dove imparano gli apostoli questo stile di vita che vivono in prima persona e che insegnano ai primi cristiani? Ad insegnare loro è proprio Gesù. Gesù chiama gli Apostoli “perché stessero con Lui”.  
Ascolto, coraggio e desiderio: l’oratorio diventi casa
La vita comune vuole essere un’esperienza in cui la Chiesa si mette al servizio delle giovani generazioni, vuole essere un modo di abitare quel “qui e ora” tra difficoltà e felicità spalla a spalla con i giovani perché è nella quotidianità che nasce la straordinarietà.      

– Dall’editorialedi don Gabriele Bonzi

 
La vita comune e i giovani
Le esperienze di vita comune tra giovani nelle nostre diocesi lombarde assomigliano a piccoli e rustici laboratori di fraternità, inedite sperimentazioni di vita cristiana, sulla scia di una lunga e gloriosa (rivelativa) tradizione di comunione e vita fraterna che la Chiesa nei secoli ha suscitato. Perché la vita comune può essere una proposta significativa per i giovani? Perché proprio oggi?  

– Dalla ricerca sulle esperienze di vita comune giovanile in Lombardia

 
La vita comune vista da vicino
Ciò che la vita comune chiede è di mettersi in gioco senza riserve e senza alcun tipo di indugio andando a condividere le proprie abitudini come i propri pensieri.

– Tre video sulle esperienze di vita comune in diocesi

 
13 idee (+1) per costruire la vita comune
Quali sono gli ingredienti principali della vita comune? A dirlo sono 13 oratori di 13 CET diverse e don Massimo Colombo (vicedirettore Ufficio Vocazioni).

-Vita comune Made in oratorio

 

Questo e molto altro nel nuovo numero "Nello spezzare il pane e nelle preghiere"

Il Cantiere è un progetto formativo e comunicativo dell’Ufficio Pastorale Età Evolutiva della Diocesi di Bergamo. Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i contenuti in anteprima e seguici sui social per non perdere neanche una novità. Ci vediamo al prossimo numero!

© UPEE – UFFICIO PASTORALE ETÀ EVOLUTIVA
C.F. 01072200163

Policy Privacy

Cookie Policy

Facebook
Telegram
WhatsApp